Supercella tornadica 29 agosto e supercelle 28-30/08 2020 PDF Stampa E-mail
Scritto da Vale   
Mercoledì 02 Settembre 2020 14:46

Dal 28 agosto si attendono gli effetti dell'arrivo di una strutturata saccatura che produrrà temporali in diverse aree del nord e del centro Italia per almeno i successivi 3-4 giorni.
Le giornate del 28-29-30 in particolare sono favorevoli allo sviluppo di temporali supercellulari nel nord Italia, con particolare riferimento alle zone dell'est Lombardia/Veneto. Questo soprattutto per la presenza di un elevato wind shear: si ricorda che il wind shear è il cambiamento di direzione e intensità del vento salendo di quota. Nel caso di wind shear positivo, questo deve ruotare in senso orario salendo di quota e aumentare via via di intensità. Nei bassi strati già dal 28 vi è infatti sulle pianure lombarde e venete un deciso sud-est umido a cui è sovrapposto alle medie quote un sostenuto getto da sud-ovest.
Nella giornata del 29 vi sono elementi che lasciano presupporre la possibile formazione di tornado nella zona tra mantovano e veronese, dove lo shear di basso livello è particolarmente intenso (ad esempio in quest'area si hanno valori diffusi di EHI maggiori di 1,5, sufficiente alla formazione di tornado anche di moderata intensità, SREH 0-1km fino a 400m2/s2 quindi ampiamente favorevole a supercelle tornadiche, BRN shear diffuso anche superiore ai 110m2/s2). Qui il sud-est caldo umido in risalita dall'Adriatico va a creare una zona di convergenza con il vento da sud-ovest, sovrapponendosi a valori di CAPE nell'ordine dei 2000-2500.
A seguito dell'analisi dei modelli, il target è dunque Legnago (VR), leggermente più a nord-est rispetto alla zona di probabile innesco per 2 motivi. Primo: le celle presumibilmente si muoveranno veloci con direttrice-nord est, quindi verranno comunque in breve tempo verso di noi dopo aver acquisito organizzazione. Secondo, data la velocità di spostamento è preferibile stare un passo più a est onde evitare di ritrovarsi in breve tempo a sud o ovest della cella.
Poco dopo le 13 una cella si stacca dall'Appennino parmense, sulla coda dei rovesci dei temporali presenti sul ligure, e si intensifica in breve tempo risalendo verso nord-est. Da Legnago ci muoviamo verso ovest per avvicinarci. Nei pressi di Bovolone iniziamo a scorgerne la base: è già presente una evidente e massiccia clear slot e una pronunciata nube a muro. E' evidente la classica formazione a ferro di cavallo della base, tutti elementi che lasciano presagire la formazione di un tornado. Come previsto il temporale si muove velocemente quindi non c'è tempo di avvicinarsi proseguendo verso ovest, questo significherebbe rimanere in breve tempo a sud del temporale stesso. Perciò proseguiamo spostandoci sulla SP2 in direzione Villafontana: quando entriamo nel paese abbiamo la supercella alla nostra sinistra e la maestosa struttura è ormai evidente. Proprio mentre siamo tra le case, sotto la wall cloud fa capolino un tornado. Il tempo di uscire e di portarci su una strada a nord-est del paese è il tornado è già nella sua fase rope. Ci fermiamo ad osservare l'imponente supercella transitare davanti a noi con i grossi polveroni sollevati dall'rfd e dall'outflow all'orizzonte. Da segnalare l'intenso vento da sud-est che ha spirato in sua direzione per tutto il tempo prima del suo arrivo. 
Quando ormai la cella è molto vicina cerchiamo di riposizionarci, ma non avendo strade veloci che vanno a nord-est e con la rapidità di spostamento del temporale, come previsto ci ritroviamo a sud dello stesso senza più riuscire a portarci davanti. La supercella finisce comunque dopo poco per perdere intensità dopo aver raggiunto le Alpi.
Successivamente ci portiamo verso Vicenza dove osserveremo altre supercelle percorrere sempre una traiettoria identica.
Il giorno successivo cacceremo una supercella tra Verona e Vicenza, provando a seguirla sino a Treviso con estrema fatica dato l'elevato traffico.

Particolare della supercella, Borgolavezzaro (NO), 28 agosto

Supercella tornadica in avvicinamento, Bovolone (VR)

Fermoimmagine video con il tornado di Trevenzuolo sotto la wall cloud

Tornado ancora presente in dissolvimento sotto la wall cloud, Villafontana (VR)

Panoramica con il cellulare

 

Altre supercelle nei pressi di Vicenza

Panoramica decisamente imperfetta, ma che mostra in un solo colpo d'occhio la cella temporalesca

Supercella nord ovest di Vicenza, 30 agosto

Video youtube

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Settembre 2020 12:04
 

Sondaggi

Hai mai cacciato un temporale?
 

Chi è online

 17 visitatori online

Condivimi: Social Networks

Fulmini prima dell' EF5

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information