Tornado nei pressi di Dodge City, KS. 24 maggio 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da Vale   
Domenica 29 Gennaio 2017 20:34

Nel primo pomeriggio arriviamo nei pressi di Minneola, KS, ed attendiamo lo sviluppo della convezione, mentre già dei primi cumuli iniziano ad animare il cielo. Per la giornata è molto probabile lo sviluppo di supercelle tornadiche, dunque la zona inizia ad affollarsi di numerosi chasers. Cerchiamo di occupare l'attesa giocando con un pallone in un prato poco fuori il paese, ma il forte vento da sud est rende impossibile ogni tentativo di farsi dei passaggi un minimo coordinati. 
Quando alcuni cumuli iniziano a svilupparsi in altezza abbandoniamo il nostro allenamento di squadra e ci portiamo verso quello più promettente. In breve tempo questo sviluppa una solida corrente ascensionale e si odono i primi tuoni. Iniziano poi a delinearsi i rovesci, ben separati alla sua destra, e nessun'altra cella nasce nei dintorni: c'è solo lei che si staglia sul cielo azzurro circostante.
Arriviamo di nuovo a Minneola dove poco dopo partono le tornado sirens, ancora prima che si sviluppi persino una wall cloud. La rotazione all'interno della cella è già ben presente e, visti gli ingredienti in gioco, precauzionalmente vengono fatte partire le sirene. Nel giro di 10 minuti si definisce un primo lowering, decidiamo dunque di avvicinarci ad esso, convinti che da lì a poco assisteremo allo sviluppo di un tornado.
Ed è proprio ciò che accade circa 20 minuti dopo, quando un primo cono si protende verso il suolo. Mentre il tornado è a terra compiamo diversi spostamenti per portarci più vicini, ma le strade che sarebbe utile prendere sono tutte sterrate e in condizioni pessime. Le celle dei giorni scorsi hanno scaricato molta acqua e alcune di queste strade sono impraticabili. Ad un certo punto decidiamo quindi di portarci, a malincuore, sull'asfaltata più a est in modo da provare a guadagnare terreno verso i tornado. Nel frattempo sotto la stessa wall cloud continuano a formarsi e riformarsi tornado, ce ne sono anche 2 o 3 contemporaneamente. 
Giunti sull'asfaltata troviamo molto traffico, tra cui diversi gruppi di cacciatori e tour. Alcuni clienti dei tour attraversano la strada noncuranti del traffico e con una flemma fuori dal comune, scambiando la US 283 per una zona a traffico limitato nel centro d'una città d'arte.
Siccome sono alla guida, la cosa non mi lascia indifferente e più volte mi innervosisco circa la situazione. Alla fine ci è impossibile portarci vicini quanto vorremmo e siamo costretti e fermarci di nuovo ad una distanza maggiore del previsto per osservare un altro tornado, questa volta un multivortex.
Ripartiamo poi quando ormai la cella approccia Dodge City. Qua osserviamo l'ultimo tornado nelle periferie della città, dopo di che siamo costretti ad abbandonare la cella in quanto bloccati dalla polizia locale, la quale ha deciso di fermare tutti i cacciatori. Ci viene quindi inoltre tagliata l'unica via di fuga che abbiamo sia dalla circolazione tornadica, che è molto vicina, sia dalla grandine che becchiamo in pieno. Francamente quella di bloccare le vie di fuga non mi sembra una grande idea per contrastare il traffico che a volte le orde di cacciatori generano, semmai è un buon modo per far morire qualcuno travolto da un tornado. In questo senso in effetti sì, si limeranno via via i cacciatori sul campo.
Ad ogni modo, cerchiamo poi di portarci verso un'altra cella ma ormai sono tutte in merging e non ci sono più spunti interessanti. Osserveremo successivamente però dei raggi anticrepuscolari appena a sud di Dodge City.

Ultimo aggiornamento Domenica 29 Gennaio 2017 21:20
 

Sondaggi

Hai mai cacciato un temporale?
 

Chi è online

 9 visitatori online

Condivimi: Social Networks

Fulmini prima dell' EF5

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information