SETTEMBRE - Supercella LP, Galliate (NO), 18 settembre PDF Stampa E-mail
Scritto da Vale   
Venerdì 18 Settembre 2015 19:22

Nella seconda metà del pomeriggio un temporale si sviluppa sulle Alpi nella zona tra Ivrea e biellese e lentamente si muove verso sud-est. Osservo il temporale da casa mia, ma non mostra alcuno spunto fotografico: base molto alta e top basso, con una lunga incudine sotto la quale si sviluppano numerose virga.
Nell'immagine satellitare è visibile come vi sia un boundary in rapida risalita dal Monferrato sospinto da correnti più secche da sud.
Di fronte alla massa di aria più secca, viene convogliata aria più umida e questo porterà poco prima del sopraggiungere del boundary stesso ad una rapida intensificazione della cella stessa. Successivamente invece, l'arrivo dell'aria secca vera e propria andrà a far evaporare il temporale.
Quando dal balcone di casa mia osservo come si sia sviluppato un rovescio molto più definito e una base più netta, esco per avere visuale migliore. Nel giro di pochi minuti i fulmini intranube si moltiplicano e si sviluppa un chiaro mesociclone.
Dei fractus condensano sotto la base ed aumenta contemporaneamente il vento di inflow, finchè questi si attaccano alla base stessa formando una piccola wall cloud. Nel giro di 20-30 minuti la base della cella inizia a disorganizzarsi, la seguo sino a Cerano ma finisce poi per evaporare per il sopraggiungere definitivo del vento più secco da sud.

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Settembre 2015 20:53
 

Sondaggi

Hai mai cacciato un temporale?
 

Chi è online

 13 visitatori online

Condivimi: Social Networks

Fulmini prima dell' EF5

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information