AGOSTO - Temporali tra TO,VC,NO, 14 agosto PDF Stampa E-mail
Scritto da Vale   
Domenica 16 Agosto 2015 10:40

Nella seconda metà del pomeriggio, con l'avvicinarsi di una perturbazione, è atteso lo sviluppo di diversi temporali lungo l'arco Alpino tra torinese/astigiano/canavese e un probabile successivo interessamento delle pianure adiacenti. La stessa perturbazione dovrebbe poi dar luogo, tra la notte e la mattina seguente, allo sviluppo di celle temporalesche in Liguria con possibilità di trombe marine davanti alla costa.
Pianifico quindi assieme a un mio amico, Matteo Pratesi, l'uscita a caccia dapprima in Piemonte nel pomeriggio/prima serata del 14 e poi di scendere in Liguria per la tarda serata e attendere laggiù lo sviluppo dei nuovi eventi.  
Mi ritrovo quindi con Matteo a Vercelli ovest per le ore 15 e ci dirigiamo subito più a ovest, a Castell'Apertole, per attendere la convezione e prenderci un caffè viste le 24 ore di caccia non stop che probabilmente ci attendono.
Intorno alle 16 dei temporali iniziano ad intensificarsi nella zona di Pinerolo, ma preferiamo attendere che si avvicinino di più alle aree pianeggianti e che superino quantomeno Torino.
Al radar i temporali sono impressionanti: è presente un grosso nucleo fondoscala totalmente ricoperto dai fulmini che vengono mostrati sovrapposti alla riflettività.
Nonostante tra noi e il bordo delle celle vi sia ancora qualche decina di km e siamo ancora nel sereno, a malapena infatti riusciamo a vedere la parte superiore dell'incudine, si sentono inverosimilmente i boati sommessi dei fulmini, probabilmente nube-terra positivi. 
Quando i temporali si muovono un pò di più verso nord-est andiamo tra Chivasso e Verolengo e troviamo un punto per osservare l'arrivo del bordo avanzante.
Presto fa capolino una nube a mensola e sostiamo a fotografarla sinchè le raffiche e le prime gocce sopraggiungono alla nostra posizione. Ci muoviamo verso ovest e arriviamo nei pressi di Borgo Revel, dove facciamo le ultime foto alla shelf cloud che si sta disfacendo. Nel frattempo è presente un nuovo nucleo ai bordi delle colline del Monferrato e anche questo si muove verso nord-est. Preferiamo non andare sulle colline ad osservarne la base, perchè i temporali si muovono rapidi e questo significherebbe poi probabilmente non riuscire più a seguirlo successivamente in pianura.
Attendiamo così la cella a Crescentino. E' visibile sin da subito un lowering piuttosto persistente e numerosi fulmini nube-suolo si scaricano all'orizzonte. Quando la cortina di pioggia si avvicina ci muoviamo lungo la statale delle Grange (SP1) e seguiamo così tutto il percorso del temporale che produce una incredibile quantità di fulmini. Arriviamo poi sino ad Galliate (NO) passando a nord di Vercelli e seguendo la statale per Novara. Quando arriva qui ormai si è indebolito e il rovescio è notevolmente ridotto.
Ci fermiamo poi per mangiare qualcosa e verso le 21 partiamo alla volta di Genova. Qui la prosecuzione della caccia: temporali e trombe marine a Genova.

La shelf cloud tra Chivasso e Borgo Revel

Nuova cella da Crescentino

Lungo la SP1

Da Orfengo

Tutto il video della caccia

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Agosto 2015 21:46
 

Sondaggi

Hai mai cacciato un temporale?
 

Chi è online

 5 visitatori online

Condivimi: Social Networks

Fulmini prima dell' EF5

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information