LUGLIO - Fulmini tra Novara e Vercelli, 14 Luglio 2013 PDF Stampa E-mail
Scritto da Vale   
Domenica 14 Luglio 2013 16:41

Nella tarda serata e nella notte tra il 13 ed il 14 Luglio diversi temporali dovrebbero svilupparsi nelle regioni del nord Italia ed anche nelle zone tra Novara, Vercelli e ovest Lombardia. Mi accordo per un'uscita al volo con il mio amico Alessandro Piazza, con l'intento di fotografare qualche fulmine durante i temporali che con buone probabilità avranno caratteristiche multicellulari, ma che comunque potrebbero risultare piuttosto intensi.
Intorno alle ore 22 una grossa cella è presente nel torinese e nuove si stanno sviluppando ad est e nord di Milano. Dopo un pò di indecisione, scartiamo l'idea di muoverci verso Torino sia perchè la zona in cui si trova il temporale è un groviglio di case, alberi ed infrastrutture varie che rendono ardua l'impresa di fermarsi a scattare fotografie, sia perchè restiamo fiduciosi sulle possibilità che i fenomeni più ad est siano solo una prima convezione che anticipa lo sviluppo di nuove celle lungo il Ticino.
Ci muoviamo a Trecate (NO) per osservare un giovane cumulonembo che si trova immediatamente a sud-est di Milano ma, l'eccessiva luce presente sommata al fatto che il temporale non sta facendo molti fulmini, non ci permette di fare buone foto. Cerchiamo di posizionarci meglio e ci portiamo a Mortara (PV), ma anche qui lo scenario non cambia. Continuano a svilupparsi nuovi cumuonembi, ma la loro fotogenicità è quasi nulla.
Abbastanza sconsolati, intorno alle 00,30 decidiamo di separarci per rientrare nelle nostre case. In questi istanti vediamo al radar nuove celle ad est del Ticino, ma abbiamo poche speranze sul fatto che finalmente questi produrranno fulmini fotogenici. In ogni caso io per rientrare a casa mi devo muovere nella loro direzione e perciò se divenissero interessanti potrei sempre fermarmi.
Quando entro in tangenziale a Novara inizio ad osservare i primi nube-terra e decido così di uscire a Trecate e trovare un buon punto di osservazione.
Quando mi fermo di fronte a me c'è il bordo turbolento del temporale e grossi nuvoloni di terra si sollevano nei campi che mi circondano e sulla stradina in cui mi trovo. Quando iniziano a cadere le prime gocce, sono costretta a muovermi; mi sposto nuovamente verso ovest, cercando di stare sempre in fronte al temporale. Mentre sono in tangenziale vedo alle mie spalle un rovescio molto concentrato di pioggia illuminato dai fulmini, ma mi è impossibile fermarmi a fotografarlo, perchè dovendo usare il cavalletto e una lunga esposizione la foto risulterebbe bruciata con le luci della tangenziale.
Esco a Lumellogno (NO) dove ho modo di sostare ancora circa 20 minuti fuori dalla pioggia ed osservare altri fulmini. Quando di nuovo vengo raggiunta dalle prime gocce e da fulmini decisamente troppo vicini alle mie spalle, mi sposto ancora ad ovest e raggiungo Borgovercelli (VC).
Qui ho modo di osservare nube-terra molto vicini, trovandomi proprio sul limite della pioggia. Quando la pioggia mi investe decido di fare rientro a casa perchè anche la frequenza delle scariche elettriche è ormai diminuita.
Sulla strada del rientro attraverso un'intenso rovescio con raffiche moderate e grandine di piccole dimensioni.

Prima sosta a Trecate (NO). Polveroni erano sollevati dalle raffiche di vento

Lumellogno (NO)

Borgovercelli (VC)

 


Ultimo aggiornamento Domenica 14 Luglio 2013 18:56
 

Sondaggi

Hai mai cacciato un temporale?
 

Chi è online

 10 visitatori online

Condivimi: Social Networks

Fulmini prima dell' EF5

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information